Liturgia


 
 
AMARE E PARTIRE
 
Togliere l’ancora della propria barca
e partire per le acque profonde della vita
tra il blu del cielo e del mare.
Amare senza fine,
ed essere felici della schiuma e del vento
senza desiderare di ritornare
allo scoglio triste dove si consumano i giorni.
Non arrendersi più alle maree,
ma abbandonarsi fiduciosi
alle spiagge della speranza.
Il giorno viene
in cui bisogna prendere il rischio
di imbarcarsi solo per Amore
e lasciare a Dio il timone.