Liturgia


 
 
 
SIGNORE, VIENI IN MIO SOCCORSO
 
Signore, mi inchino davanti  a te in umiltà.
Tu canti per me,
tu canti per tutti un canto d’amore.
Tu mi offri l’acqua chiara
per dissetare la mia sete
e così sovente
io ho intorbidito l’acqua degli altri.
 
Tu ti prendi cura di me
nei giorni di fatica,
e così spesso io affatico la spalla
del più debole di me.
 
Signore, fino a quando il mio piede
vacillerà davanti a te?
Vieni tu stesso a cercare in me
ciò che è perduto
e a fortificare
ciò che è malato.
 
Vieni in mio soccorso
Signore.