Liturgia


 
 
 
L'INSOLITO
 
Nella misura in cui un cristiano
professa la sua fede egli diventa “insolito”.
L’insolito del cristiano è unicamente
e semplicemente
la sua somiglianza con Gesù Cristo.
Non soltanto egli crede in Dio,
ma lo ama come un figlio.
Non soltanto è fratello di quelli che lo amano,
ma dei suoi stessi nemici.
Non soltanto non rende male per male
ma perdona e dimentica.
Non soltanto dà,
ma dona senza richiedere.
Non soltanto agisce nel tempo
ma attende i frutti d’eternità,
il cui seme egli semina nel tempo.
E questa è la sua speranza.
Non soltanto è felice perché vive per Dio
ma perché vive e farà vivere
i suoi fratelli con Dio,
per sempre.

Madeleine Delbrêl