Arte & Liturgia


 
LA TRINITÀ
 
Arcabas
 
La Trinità è rappresentata da tutte e tre le colombe, mentre il simbolo astratto raffigurato dietro (una composizione che richiama i pezzi di un puzzle) evoca l’unione dei due testamenti: il blocco di sinistra simboleggia l’Antico Testamento, e la croce il Nuovo. Questo simbolo si basa sulle parole di Cristo: “Io non sono venuto per abolire la legge, sono venuto a realizzare”. I colori intensi sono ottenuti sovrapponendo le due tecniche, l’acrilico e l’olio. I simboli sono sempre presenti nel lavoro del pittore ed evocano una dimensione astratta. Tra i simboli utilizzati, possiamo notare una piccola croce con il segno “+”, generalmente realizzata utilizzando una lamina d’oro; in questo modo, la croce diventa segno di vita, di grande ricchezza. In diverse occasioni, l’artista utilizza anche il simbolo “X” invertito come a significare l’unione, la comunicazione tra cielo e terra, il divino e l’umano.
Una delle convenzione utilizzate per raffigurare la Trinità è il triangolo equilatero. Qui il
triangolo è formato dalle tre colombe. I pezzi del puzzle si incastrano a formare la Trinità; la forza, la brillantezza e l'armonia dei colori ci stupiscono; i colori esplodono come una presenza. Si tratta di una sorta di meditazione pittorica.