Liturgia


 
 
 
MARIA ASSUNTA IN CIELO
 
Tu sei la perla che rifulge in tersissimo cielo:
Tu che hai per conchiglia
questa nostra amica terra.
Tu sei la nube che rifrange la Luce vera:
Tu che di quella luce
fosti purissimo grembo.
Tu sei la donna pienamente tale:
Vergine Sposa e Madre
che ci avvolge d'instancabile tenerezza,
sia quando canta che quando piange il cuore.
Tu sei Colei la cui vita
di null'altro arse che d'amore.
Per questo fosti calamitata in Cielo
dove l'Infinito e l'Amore sono Uno.
O Madre
o tutta santa, o tutta bella, o tutta amore,
attiraci dunque in Alto.
Per quel tuo Figlio Dio
che è nostra Salvezza,
genera oggi e sempre in noi la Vita:
quella che Lui solo è venuto a portare.
(Eremo San Biagio)