Dentro la notizia...


 
COS'È LA FELICITÀ
 
 
 
 
 
 
 
Le prime cose che ci vengono in mente se proviamo a pensare alla parola "felicità" sono : il sorriso di chi amiamo, i nostri genitori che si prendono per mano, il pensiero del matrimonio di una nostra sorella, gli occhi lucidi sul volto di un grande amico per aver raggiunto un suo importante traguardo, ecc. E' difficile spiegare bene cosa sia, a volte è una sensazione meno intensa, ma costante e molto piacevole, giorni in cui ci sentiamo vivi, in cui ci sembra di camminare a otto metri dal suolo, altre invece è come una scarica veloce di adrenalina, un bacio o un abbraccio inaspettato, un salto o un urlo liberatorio. Pensandoci bene potremmo forse affermare che la felicità è qualcosa di strettamente legato ai più sani rapporti interpersonali instaurati nel tempo, alle belle passioni o situazioni di gioia condivise con persone speciali e ai momenti di speranza condivisi con coloro che portiamo nel cuore. Si tratta di una sensazione difficile da descrivere, altrettanto difficile, pertanto, risulta indicarne la strada.
Alessandro D'Avenia in un libro ha scritto : "La felicità è avere il cuore innamorato".
Forse è la descrizione più idonea, infatti un cuore non innamorato non sarà mai felice. Non basta però avere una persona nel cuore per essere felice, in ogni legame è importante che la felicità, o la voglia di cercarla, sia presente e attiva in entrambi i soggetti. Se due persone si amano infatti, ma una delle due non è felice, l'infelicità dell'una ricadrà inevitabilmente sull'altra. Il non riuscire o il non poter donare felicità a chi ti sta affianco procura infatti un senso doloroso di inutilità.  Spesso le persone non sono felici perché non sanno quanto valgano, passano una vita a cercare "il meraviglioso" nel mondo, senza però capire che questo dono prezioso è già in loro stessi. Non comprendono quindi la loro importanza e il "tanto" che danno a chi sta loro vicino. Ciò che doniamo a chi amiamo, non dobbiamo mai dimenticare, resta nostro per sempre. In sostanza quando una persona non è felice perché non comprende quanto vale, spetta a chi lo ama farsi specchio e mostrargli la luce che emana. Se l’amore è al centro della vita, nel centro c'è Dio, perché Dio è amore! Se si ama davvero e bene si è già felici, il resto passa tutto in secondo piano. Con la persona amata accanto si ha già tutto. L'amore cura ogni male e rende più leggere le fatiche della vita. Non importano gli errori, non importano le mancanze, non importa la stanchezza, tutti sbagliamo, tutti cadiamo, nessuno è infallibile. L'importante nella vita è amare, imparare dai propri errori, non ripetersi e quindi crescere.
Solo vivendo nell'amore, anche fra alti e bassi, comprenderemo che non esiste una strada precisa o facile per raggiungere la felicità, lei è la strada stessa con i suoi sacrifici, un'opportunità da percorrere al meglio con le persone a noi care. Alla fine di questa ricerca ci scapperà un sorriso quando scopriremo che in realtà la felicità è sempre stata dentro di noi.