Liturgia


 
 
 
TU SEI RISORTO
 
Tu sei risorto, o Cristo Signore:
non sei fra gli infiniti sepolcri
dell’umanità sconfitta dalla morte;
non sei sepolto nella memoria di un remoto passato
come i grandi della terra.
 
Tu sei risorto, Signore Gesù:
sei vivente in mezzo a noi,
contemporaneo di ogni uomo;
sei pellegrino che accompagna ogni creatura smarrita
sulle strade di Emmaus.
 
Tu sei risorto, Signore Gesù:
sei la risposta al nostro desiderio di vita,
sei il crocevia
di ogni aspirazione alla felicità,
sei la gioia vera oltre le ore buie dei nostri venerdì di passione.
 
Tu sei risorto, Signore Gesù:
sei la speranza vincente
sul nostro ricorrente pessimismo,
sei la pace che sorge dentro i nostri confusi conflitti.
 
Tu sei risorto, Cristo Signore,
e ci attendi oltre le fatiche
della vita e della storia, quando sorgerai come sole
nell’aurora dell’« ottavo giorno» senza tramonto.
Enrico Masseroni