La Spiritualità


 

              

 

 

Partendo dalla contemplazione di Gesù Eucaristia, Padre Médaille traccia l’impronta particolare ed originale della nostra spiritualità: la comunione, il sogno e la preghiera di Gesù alla vigilia della sua passione: “Siano una cosa sola". Animate dallo Spirito Santo, le persone che desiderano vivere secondo questo ideale, sono chiamate a giocare la vita su questa scommessa: essere uno con Dio e con gli altri, creando sentieri di riconciliazione che nelle situazioni concrete, di studio, di lavoro, di vita familiare, sociale, permettano alle persone di incontrarsi, di dialogare, di tessere relazioni costruttive. 
Nutrite dal pane Eucaristico, che ci rende una cosa sola con Gesù, non possiamo sottrarci alla stessa dinamica di comunione, che ci rende a nostra volta contagiosi di unità e di pace.
 
Questa è la missione della nostra Congregazione, che resta una urgenza perenne: diventare strumento, umile e semplice, perché nella Chiesa il cammino verso l’unità dei figli in Dio torni a splendere come il disegno delle origini! E questo, sull’esempio di s. Giuseppe, all’insegna dell’umiltà, della dolcezza, della rettitud ine e della semplicità, perché la comunione è un invito rivolto a tutti gli uomini e donne di buona volontà, ed è una  necessità di cui la società e il mondo di oggi ha estremamente bisogno   per continuare a sperare in un domani possibile.